Diagnosi Impianti Industriali

In ambito industriale la manutenzione tramite diagnosi non distruttive PND si rivelano particolarmente utili ed efficaci nella diagnostica e manutenzione predittiva. Mediante una diagnosi termografica  è possibile monitorare la presenza di anomalie termiche su quadri elettrici o altre componenti dell’ impianto e quindi avere un campanello di allarme su l’ insorgere di possibili danni nei macchinari. Tramite una termografia all’ impianto infatti, si ha, da parte dell’ operatore, la possibilità di eseguire un rilievo in tutta sicurezza, in maniera totalmente non invasiva e quindi senza la necessità di fermare l’ impianto stesso. La rapidità di esecuzione di una termografia permette il controllo di vaste aree anche poco accessibili senza la necessità di eseguire un fermo macchine come avviene per i controlli tradizionali. I rilievi vengono eseguiti esclusivamente da personale di II° livello certificato per le PND metodo termografia a raggi infrarossi secondo norme UNi EN ISO 9712.

perizie

 

La termografia in ambito industriale è un valido supporto alle operazioni di manutenzione di quadri elettrici o qualsiasi altra componente dell’ impianto riuscendo così ad evitare improvvisi guasti.  Per mantenere gli impianti continuamente operativi, molte aziende hanno inserito nei propri programmi di manutenzione predittiva, la termografia dell’ impianto con cui poter eseguire un monitoraggio di apparecchiature ad alta tensione, quadri elettrici a bassa tensione (armadi elettrici, interruttori, relé, conduttori, morsettiere, teleruttori, morsetti allentati, sbilanciamento di carico, fenomeni di corrosione, motori elettrici) o ad alta tensione (surriscaldamento dei giunti a campana o delle morse, ossidazione dei giunti, localizzare punti caldi su raccordi, localizzare punti caldi su manicotti, localizzare punti caldi su isolatori, derivazioni a T, bobine di sbarramento O.C., scaricatori autotrasformatore, interruttori, autotrasformatori, sezionatori, trasformatori di corrente, quadri elettrici, linee aeree, cabine elettriche, fenomeni corrosione in generale, motori elettrici), motori, pompe, o apparecchiature ad alta temperatura, o rilevare difetti di coibentazione in impianti o semplici canalizzazioni dove risulta importante mantenere costante la temperatura o  rilevare difetti di coibentazione su edifici e su strutture isolate. Molte compagnie assicurative riconoscono la manutenzione programmata tramite la termografia dell’ impianto riducendo in tal caso la polizza del rischio incendi. Un qualsiasi problema elettrico è infatti spesso responsabile di conseguenze molto gravi. L’ efficienza di una rete elettrica diminuisce se l’ energia si spende nel creare controlli.  Spesso, negli impianti in cui non vengono eseguiti regolari controlli, il calore in alcuni componenti in cui si verificano anomalie, può aumentare e i collegamenti iniziare a fondersi. Spesso tali situazioni possono provocare l’ insorgere di un incendio sull’ impianto. Circa il 40 % degli incendi nelle industrie viene causato da problemi elettrici; dover soffocare un incendio può portare ad immensi costi in tempi di produzione, danni causati dall'acqua sull’ impianto. Effettuare un controllo costante tramite una termografia all’ impianto può far conoscere in tempo eventuali anomalie invisibili ad occhio nudo risolvendo problemi senza che vi siano fermi dell’ impianto e quindi della produzione. In campo industriale oggi si sente sempre più il bisogno di ridurre i costi di manutenzione dell’ intero impianto.

Tramite una diagnosi termografica siamo in grado di eseguire:

Manutenzione per verifica perdite di isolamento dovute al degrado delle coibentazioni interne di elementi refrattari;

Manutenzione per verifica problemi di connessione nei giunti;

Manutenzione per verifica perdite in tubazioni interrate;

Manutenzione per verifica del degrado del rivestimento di ciminiere ( un’ indagine termografica riesce ad individuare eventuali sezioni difettose della ciminiera stessa)

Manutenzione tramite diagnosi termografica per la verifica del deterioramento di un silos o per la verifica del livello del liquido o gas contenuto in esso;

Tramite il surriscaldamento per attrito la termografia è un ottimo strumento anche per la manutenzione nell’ industria meccanica. Possono infatti essere individuati cuscinetti difettosi surriscaldati per usura, per mancanza di lubrificazione o per disallineamento, e anche difetti di allineamento delle pulegge che causano problemi alle cinghie.

Nell’ industria elettronica ed elettrica, la termografia permette la verifica di anomalie termiche di alcuni componenti montati sulle schede elettroniche durante la funzionalità della scheda stessa, tramite lo smaltimento di calore prodotto da componenti elettronici, rilievi di difetti dei circuiti stampati e rilevamento di cortocircuiti.